Home | Sistema RAEE | Attori del sistema RAEE | Comuni |

Comuni

I Comuni predispongono i centri di raccolta (CdR) per garantire ai cittadini la possibilità di consegnare gratuitamente i propri rifiuti elettronici, divisi per raggruppamento, assolvendo così ad un obbligo definito dalla normativa.

I CdR sono gestiti dai Comuni stessi o dalle aziende a cui è affidata la gestione dei rifiuti e possono raccogliere i RAEE conferiti dai cittadini di uno o più Comuni, a seconda delle convenzioni esistenti.
Inoltre, come definito all’art. 7.3 dell’accordo di programma, assicurano la ricezione di tutti i RAEE provenienti da utenze domestiche indipendentemente dalla loro provenienza territoriale consegnati da qualsiasi distributore, installatore, centro di assistenza tecnica, nel rispetto da parte di questi soggetti delle normative vigenti.

Per poter usufruire del servizio di ritiro dei rifiuti elettronici coordinato dal Centro di Coordinamento RAEE devono rispettare le condizioni stabilite dall’accordo di programma.

Accordo di programma

L’accordo di programma, previsto dall’art. 15 del D. Lgs. 49/2014, regola le condizioni di servizio presso i centri di raccolta comunali.
Il testo attualmente vigente, siglato da ANCI, dai produttori di AEE, dalle aziende della raccolta e dal CdC RAEE, ha validità da aprile 2019.

Le condizioni da rispettare perché un CdR possa godere del servizio di ritiro svolto dai Sistemi Collettivi sono:

  • la conformità ai requisiti tecnico-organizzativi definiti dall’allegato 1 al D.M. 8 aprile 2008 e dalla normativa ambientale;
  • l’iscrizione del CdR all’apposito portale messo a disposizione dal CdC RAEE, a seguito della sottoscrizione delle condizioni generali di ritiro e della convenzione operativa.

I centri di raccolta comunali beneficiano delle risorse economiche messe a disposizione dai produttori di AEE tramite i Sistemi Collettivi al fine di assicurare un’elevata efficienza del sistema RAEE. Tali contributi, definiti premi di efficienza, sono riconosciuti ai CdR che rispettano i requisiti di premialità stabiliti dall’accordo e consistono in un corrispettivo definito per i cinque raggruppamenti per ogni tonnellata di RAEE correttamente gestita. È inoltre previsto un riconoscimento economico pari a 20 euro a tonnellata, che segue i medesimi prerequisiti e meccanismi stabiliti per i premi di efficienza, per i ritiri che raggiungono un peso minimo.

I produttori di AEE inoltre costituiscono dei fondi per incrementare la qualità del sistema di raccolta dei RAEE, che vengono erogati annualmente mediante la pubblicazione di uno specifico bando:

  • fondo tonnellata premiata: finalizzato all’infrastrutturazione, allo sviluppo e all’adeguamento dei CdR. Consiste in un ammontare definito da un corrispettivo fisso per ogni tonnellata a cui è stato riconosciuto il premio di efficienza.
  • fondo comunicazione locale: finalizzato alla realizzazione di progetti di comunicazione locale per incentivare la raccolta dei RAEE.

Documenti relativi all’accordo

Le condizioni generali di ritiro dei RAEE presso i CdR descrivono condizioni uniformi applicabili a tutti i centri di raccolta comunali.

La convenzione operativa è un contratto che regola i servizi di gestione dei RAEE ai sensi del D. Lgs. 49/2014. La sottoscrizione del documento da parte del Comune o dell’azienda a cui è affidata la gestione del CdR è vincolante per l’iscrizione dello stesso all’apposito portale messo a disposizione dal CdC RAEE.

Documenti e modulistica

In questa sezione sono disponibili i documenti e i moduli per la raccolta, la gestione e il servizio di ritiro dei RAEE.

Applicazione sanzioni per RAEE danneggiati o privi di componenti

Il documento definisce le caratteristiche per ciascun raggruppamento in base alle quali i carichi di RAEE siano da considerarsi danneggiati o privi dei componenti essenziali.

Caratteristiche minime unità di carico (UdC)

Il documento definisce linee guida e caratteristiche generali per la fornitura in comodato gratuito delle unità di carico da parte dei Sistemi Collettivi.

Modulo segnalazione anomalie (MSA)

Il modulo consente di segnalare le anomalie previste dalle condizioni generali di ritiro rilevate durante l’esecuzione dei servizi di gestione dei RAEE. La gestione delle anomalie avviene esclusivamente via web tramite accesso all’area riservata.

Nota informativa dei rischi (NIR)

Il modulo consente di fornire agli operatori logistici (OL) che eseguono il ritiro dei RAEE informazioni dettagliate relative ai rischi specifici presenti nell’ambiente del centro di raccolta o nelle vicinanze e alle misure di prevenzione, sicurezza e coordinamento adottate a scopo preventivo. Deve essere caricato nella propria area riservata sul portale del CdC RAEE affinchè sia reso disponibile agli OL.

Documento dei rischi peculiari (DRP)

Il modulo è un’informativa sui rischi peculiari che caratterizzano l’attività di ritiro presso il centro di raccolta, reso disponibile a portale dall’operatore logistico (O.L.) incaricato del servizio per consentire la presa visione da parte del referente del CdR.

Bandi

I produttori di AEE, tramite i Sistemi Collettivi, mettono a disposizione dei Comuni e delle aziende a cui è affidata la gestione dei CdR contributi economici finalizzati all’infrastrutturazione di nuovi centri di raccolta, all’adeguamento di quelli esistenti e alle attività di comunicazione locale per incentivare la raccolta dei RAEE.

Le risorse sono erogate mediante la partecipazione a specifici bandi.

Bando 2022

Pubblicato il nuovo Bando finalizzato all’assegnazione dei finanziamenti per i centri di raccolta comunali messi a disposizione dai produttori di AEE tramite i Sistemi Collettivi.

Il nuovo Bando 2022 si articola in tre Misure. Una Misura finanzierà opere presso il centro di raccolta e acquisto di beni per l’operatività del centro di raccolta stesso; una seconda Misura è finalizzata alla realizzazione di sistemi per la raccolta continuativa dei RAEE domestici sul territorio e alla realizzazione di progetti di comunicazione locale sui RAEE; un’ulteriore Misura è volta alla realizzazione di nuovi centri di raccolta in Comuni in cui non ne esista già uno iscritto al portale del CdC RAEE. Ogni sottoscrittore potrà presentare una sola domanda di ammissione al contributo e per una sola Misura.

L’unica modalità di partecipazione al Bando del 6 giugno 2022 è esclusivamente on-line, la domanda deve essere predisposta mediante l’apposita funzionalità disponibile nell’area riservata del portale del CdC RAEE www.cdcraee.it, a cui si accede con le credenziali fornite dallo stesso CdC RAEE. Il modello di domanda e tutta la documentazione obbligatoria dovrà essere compilata e trasmessa a partire dal 6 giugno 2022 ed entro e non oltre le ore 12.00 del 29 luglio 2022.

Per agevolare la compilazione della domanda, il CdC RAEE ha predisposto una breve guida operativa, scaricabile qui.

Trascorso il termine delle ore 12.00 del 29 luglio 2022, le funzionalità per la compilazione e l’invio delle domande saranno disattivate e i contenuti precedentemente inseriti saranno accessibili al sottoscrittore proponente in sola modalità di lettura e non modificabili. Le domande in corso di compilazione, ovvero incomplete e non trasmesse e le domande inviate oltre il termine ultimo indicato, saranno considerate come non pervenute e pertanto escluse dalla valutazione.

Tutte le informazioni utili, il testo ufficiale, le FAQ e i modelli di domanda e l’allegato 1 sono disponibili esclusivamente on-line, attraverso il portale del CdC RAEE www.cdcraee.it.

La Segreteria Tecnica del Bando fornisce supporto ai sottoscrittori nella fase di predisposizione della documentazione richiesta ai seguenti contatti:

attivi dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 17.00.

Graduatorie Bandi anni precedenti

Il Bando pubblicato il 7 giugno 2021 ha premiato un totale di 59 progetti per l’ammodernamento di centri di raccolta esistenti (Misura A), la realizzazione di nuovi centri di raccolta (Misura B) e l’attivazione di progetti di comunicazione locale (Misura C).

Di seguito sono scaricabili le graduatorie dei beneficiari per ciascuna Misura prevista dal Bando e il relativo comunicato stampa.

Graduatoria beneficiari Misura A

Graduatoria beneficiari Misura B

Graduatoria beneficiari Misura C

Comunicato stampa

Il Bando pubblicato il 3 giugno 2020 ha premiato un totale di 64 progetti per l’ammodernamento di centri di raccolta esistenti (Misura A), la realizzazione di nuovi centri di raccolta (Misura B) e l’attivazione di progetti di comunicazione locale (Misura C).

Di seguito sono scaricabili le graduatorie dei beneficiari per ciascuna Misura prevista dal Bando e il comunicato stampa di ANCI.

Graduatoria beneficiari Misura A

Graduatoria beneficiari Misura B

Graduatoria beneficiari Misura C

Comunicato stampa di ANCI

Il Bando pubblicato l’11 dicembre 2018 ha premiato un totale di 61 progetti per:

  • la realizzazione di opere presso il CdR e acquisti di beni per l’operatività del CdR stesso effettuati entro i 12 mesi precedenti la pubblicazione del Bando (Misura 1);
  • la realizzazione di opere presso il CdR e acquisti di beni per l’operatività del CdR stesso che non sono già stati effettuati al momento della pubblicazione del Bando (Misura 2);
  • la realizzazione di sistemi per la raccolta continuativa dei RAEE domestici sul territorio, attraverso l’acquisto di mezzi e/o contenitori, che non sono già stati effettuati al momento della pubblicazione del Bando (Misura 3);
  • la realizzazione di nuovi centri di raccolta RAEE (Misura 4).

Di seguito sono scaricabili le graduatorie dei beneficiari per ciascuna Misura prevista dal Bando e il comunicato stampa relativo alla pubblicazione delle graduatorie.

Graduatoria beneficiari Misura 1

Graduatoria beneficiari Misura 2

Graduatoria beneficiari Misura 3

Graduatoria beneficiari Misura 4

Comunicato stampa

Il Bando pubblicato il 15 dicembre 2016 ha premiato un totale di 55 progetti per:

  • la realizzazione di opere presso il CdR e acquisti di beni per l’operatività del CdR stesso effettuati entro i 12 mesi precedenti la pubblicazione del Bando (Misura 1);
  • la realizzazione di opere presso il CdR e acquisti di beni per l’operatività del CdR stesso che non sono già stati effettuati al momento della pubblicazione del Bando (Misura 2);
  • la realizzazione di sistemi per la raccolta continuativa dei RAEE domestici sul territorio, attraverso l’acquisto di mezzi e/o contenitori, che non sono già stati effettuati al momento della pubblicazione del Bando (Misura 3);
  • la realizzazione di nuovi centri di raccolta RAEE (Misura 4).

Di seguito sono scaricabili le graduatorie dei beneficiari per ciascuna Misura prevista dal Bando.

Graduatoria beneficiari Misura 1

Graduatoria beneficiari Misura 2

Graduatoria beneficiari Misura 3

Graduatoria beneficiari Misura 4

FAQ

Obblighi e compiti

Il CdR deve possedere e mantenere i requisiti tecnico-organizzativi definiti dall’allegato 1 al D.M. 8 aprile 2008 e dalla normativa ambientale.

I RAEE devono essere raccolti secondo i raggruppamenti indicati nell’allegato 1 del D.M. 185/2007 ovvero:

  1. Freddo e clima
  2. Grandi bianchi
  3. Tv e monitor
  4. IT e Consumer Electronics, apparecchi di illuminazione, PED, pannelli fotovoltaici e altro
  5. Sorgenti luminose

I RAEE raccolti in forma differenziata vengono ritirati dai Sistemi Collettivi assegnati dal CdC RAEE per ciascun raggruppamento.

Il Comune o l’azienda abilitata alla gestione dei rifiuti (sottoscrittore) iscrive il CdR all’apposito portale messo a disposizione dal CdC RAEE, indicando:

  • la propria anagrafica e i referenti che gestiranno operativamente il servizio;
  • l’indirizzo completo e le caratteristiche del centro di raccolta;

e sottoscrive i documenti “condizioni generali di ritiro” e “convenzione operativa” allegati all’accordo di programma sulla gestione dei RAEE conferiti nei centri di raccolta comunali.

Il sottoscrittore diverso dal Comune dimostra la sua titolarità a svolgere l’attività di gestione dei rifiuti caricando sul portale l’idonea documentazione richiesta.

Come definito dall’art. 7.3 dell’accordo di programma vigente, il CdR assicura la ricezione di tutti i RAEE provenienti da utenze domestiche indipendentemente dalla loro provenienza territoriale consegnati da qualsiasi distributore, installatore, centro di assistenza tecnica, nel rispetto da parte di questi soggetti delle normative vigenti. Il ritiro dei RAEE conferiti dai distributori, dagli installatori e dai centri di assistenza tecnica con sede nel medesimo Comune in cui è collocato il CdR è una condizione per beneficiare dei premi di efficienza.

Il soggetto che non ha accesso al centro di raccolta comunale che ha dichiarato sul portale del CdC RAEE di accettare i RAEE conferiti dai rivenditori di AEE può inviare una segnalazione al CdC RAEE che, in caso di situazioni ripetute e verificate, valuta interventi sul servizio.

Il CdR vede riconosciuti i premi di efficienza, ovvero le risorse economiche erogate dai produttori tramite i Sistemi Collettivi, se possiede i seguenti requisiti definiti dall’accordo di programma:

  • ritira i RAEE conferiti dai rivenditori di AEE, dagli installatori e dai centri di assistenza tecnica presenti sul proprio territorio;
  • ha indicato sul portale del CdC RAEE un calendario di apertura per i ritiri effettuati dai Sistemi Collettivi che conti almeno 6 ore settimanali di apertura nella fascia oraria 6.00 – 19.00 dal lunedì al venerdì per almeno 2 ore consecutive;
  • raggiunge la soglia di buona operatività, ovvero il peso minimo di RAEE per ritiro, valutato all’impianto di destino. Il valore della soglia di buona operatività è definito al punto 3.8 dell’allegato 1 dell’accordo di programma.

Nei mesi di gennaio, aprile, luglio e ottobre, entro la fine del mese, il CdC RAEE rende disponibili a portale gli estratti conto del trimestre precedente per tutti i sottoscrittori beneficiari dei premi di efficienza. Gli estratti conto contengono l’importo riconosciuto comprensivo dell’IVA. È quindi essenziale per il sottoscrittore indicare l’aliquota IVA applicabile ai premi di efficienza nella propria anagrafica.

Per ottenere il pagamento del premio, il sottoscrittore emette fattura al soggetto indicato sopra ad ogni tabella contenente l’importo. La fattura deve essere inviata entro 12 mesi dalla data di pubblicazione degli estratti conto sul portale del CdC RAEE.

App myRdR

Il Centro di Coordinamento RAEE ha sviluppato l’app myRdR dedicata ai referenti dei siti di raccolta per la prenotazione rapida e immediata del ritiro dei RAEE.