Focus sulla raccolta

Andamento raccolta RAEE

Con 32.430 tonnellate in più rispetto al 2018, la raccolta di RAEE nel corso del 2019 fa registrare un incremento del 10%, per un totale di 343.041 tonnellate sul territorio nazionale. Va però sottolineato che quelli indicati non sono dati definitivi, di conseguenza potrebbero subire delle modifiche. Entrando nel dettaglio dell'ultima parte dell'anno, il rallentamento nella raccolta evidenziatosi a novembre, che fa comunque segnare segno più (+2%), è stato bilanciato dal forte incremento registrato a dicembre (+22%) con l'effetto che la crescita del trimestre è rimasta in linea con l'andamento del resto dell'anno (+10%).

Dettaglio raccolta per raggruppamento e macroaree

Anche nella parte conclusiva del 2019, cresce ulteriormente l'incidenza delle regioni del Nord Italia: le 186.166 tonnellate raccolte in quest'area rappresentano il 54% del totale nazionale, mentre Centro, Sud e Isole si spartiscono parimenti, con il 23%, la restante raccolta, corrispondente rispettivamente a 79.521 e 77.354 tonnellate. R4 ed R2 fanno segnare l'incremento maggiore (rispettivamente +15% e +13%), seguiti da R1 che si ferma a +11%. Conferma la crescita stabile degli ultimi mesi anche R5 e pari +5%. Si inizia a registrare invece l'attesa decrescita, dovuta al cambio tecnologico, di R3, al momento però non significativa tanto da essere in linea con quella del 2018 e pari allo 0%.

Tasso di puntualità

Tra gennaio e dicembre i sistemi collettivi hanno gestito 194.721 ritiri sull’intero territorio nazionale, con una media di 16.227 movimenti mensili. Ottobre è stato un mese particolarmente attivo, con il 17% dei ritiri in più rispetto alla media (18.951), mentre novembre e dicembre hanno fatto registrare un lieve calo, fermandosi, rispettivamente, a 15.908 (-2%) e 14.867 (-8%).

Complessivamente, l’efficienza dei sistemi collettivi è tornata ad essere quella ottimale e che da sempre contraddistingue gli operatori del sistema: ottobre ha fatto registrare un tasso di puntualità del 98,38%, novembre il 99,38% e dicembre il 99,34%.