Come gestire in maniera corretta le unità di carico

Le Unità di Carico sono i contenitori forniti in comodato d'uso gratuito dai Sistemi Collettivi, tramite i propri operatori di logistica e utilizzati dai Centri di Raccolta e dai Luoghi di Raggruppamento per il deposito dei RAEE. Nel sistema di raccolta differenziata dei RAEE, questi contenitori rappresentano pertanto un elemento decisivo per l'organizzazione e la qualità del servizio.

Le condizioni generali di ritiro allegate all'Accordo di Programma ex art. 15 del d.lgs. 49/2014 disciplinano al punto 3 la fornitura dei contenitori e gli obblighi delle parti nella loro gestione. Tra i requisiti previsti, vi sono i seguenti:

  • i Sistemi Collettivi definiscono con i Sottoscrittori che effettuano la raccolta quali unità di carico garantiscano l'ottimizzazione della gestione dei RAEE;
  • le unità di carico presentano caratteristiche specifiche per ciascun raggruppamento (ad esempio, R3 deve essere raccolto in ceste);
  • i cassoni coperti sono forniti se espressamente richiesti da prescrizioni autorizzative e se la quantità di RAEE prodotta ne giustifica la presenza (nello specifico: almeno quattro carichi annui equivalenti alla soglia di buona operatività);
  • i contenitori sono forniti unitamente a una scheda descrittiva e presentano indicazione di tara e volume, al fine di migliorare la verifica dei pesi;
  • il Sottoscrittore si impegna a custodire con diligenza le unità di carico fornite e adotta idonee misure precauzionali per informare utenti e operatori dei rischi derivanti dalla presenza e gestione dei contenitori;
  • le sanzioni e le penali relative a una scorretta gestione delle unità di carico sono disciplinate nelle condizioni generali di ritiro. In particolare, il loro danneggiamento o il furto prevede il rimborso ai sensi del contratto di comodato d'uso.

A questo link è possibile trovare maggiori indicazioni di dettaglio contenute nel documento "Caratteristiche minime delle unità di carico":