Focus sulla raccolta

Andamento raccolta RAEE

Torna a crescere fortemente la raccolta di RAEE nel terzo trimestre del 2019, che fa registrare un +12% rispetto all'anno precedente. Il dato è in linea con il primo trimestre dello stesso anno (+13%) e doppio rispetto al secondo (+6%). Particolarmente interessante il risultato registrato a luglio, che con un +19% risulta essere il mese migliore per la raccolta. Complessivamente, tra gennaio e settembre sono state raccolte 252.762 tonnellate di RAEE, 23.719 in più rispetto al pari periodo 2018, che corrispondono a un incremento del 10%.

Dettaglio raccolta per raggruppamento e macroaree

Delle 23.719 tonnellate raccolte in più rispetto all'anno precedente, il 49% è stato raccolto nel Nord Italia, dove l'incremento di RAEE corrisponde a 11.579 tonnellate; il resto della crescita è spartito in modo pressoché uguale tra Centro (+27% pari a 6.354 Ton) e Sud e Isole (+24% pari a 5.786 Ton).

R4 rimane, con un +16%, il raggruppamento che registra l'incremento maggiore, seguito da R2 e da R1 che si attestano, rispettivamente, a +13% e +11%. Significativo anche il dato di R5 (+6%), che cresce di due punti percentuali rispetto ai primi sei mesi dell'anno. Rimane in linea con l'anno precedente la raccolta di R3, influenzata come sempre dal cambio tecnologico degli schermi tv.

Tasso di puntualità

Tra giugno e settembre sono stati eseguite 53.742 richieste di ritiro, circa 8.000 in più rispetto ai precedenti trimestri, che si erano fermati a 45.437 (gennaio-marzo) e 45.780 (aprile-giugno). L'incremento del 18% delle richieste ricevute dai sottoscrittori nel terzo trimestre rispetto ai precedenti, contestualmente all'aumento del 24% nella raccolta, ha richiesto e richiederà ai Sistemi Collettivi un miglioramento costante nello svolgimento dei servizi di ritiro, al fine di garantire il livello ottimale che sono stati in grado di assicurare fino ad ora.