Stato del trattamento: prospettive future

Lo scorso 1 ottobre, il CdC RAEE ha promosso un incontro inerente l’accreditamento degli impianti di trattamento dei RAEE, con l’obiettivo di fare un bilancio del primo anno di piena operatività dell’Accordo di Programma sottoscritto in data 13 maggio 2016 da CdC RAEE, Assoraee, Assorecuperi e Assofermet che sancisce l’obbligatorietà per i Sistemi Collettivi di far confluire i RAEE domestici di propria competenza solo presso gli impianti accreditati.

Realizzato con la finalità di assicurare adeguati ed omogenei livelli di trattamento e qualificazione delle aziende del settore del trattamento dei RAEE, L’Accordo è stato ben accolto dal mercato e ad oggi gli impianti accreditati sono 58 (di cui 14 per R1, 47 per R2, 19 per R3, 36 per R4 e 10 per R5): indicatore importante che attesta una sostanziale maggiore qualità nel trattamento dei RAEE, destinata ad aumentare ulteriormente grazie alla collaborazione di tutta la filiera, in rispetto ai criteri di sostenibilità – economica ed ambientale in primis e in ottemperanza ai criteri di economia circolare.