Cambia il sistema informativo del CdC RAEE

Dal prossimo 3 gennaio sarà operativo il nuovo sistema informativo del Centro di Coordinamento RAEE, accessibile dal sito cdcraee.it. Per consentirne l'implementazione, nelle giornate del 30 e 31 dicembre, dell'1 e 2 gennaio il sistema attuale non sarà funzionante e non sarà pertanto possibile effettuare richieste di ritiro tramite nessuno dei canali a disposizione.
In quei giorni per il ritiro dei RAEE sarà necessario organizzarsi in tempo utile.
A partire dal nuovo anno, per accedere all'area riservata saranno necessarie nuove credenziali che verranno fornite in tempo utile, unitamente alle informazioni più dettagliate sull'operatività e sull'uso del nuovo portale.

Siglato protocollo d'intesa con Unioncamere a supporto della filiera

Garantire il rispetto degli obblighi normativi per favorire la tutela del mercato e una equa concorrenza, realizzare una gestione corretta della filiera delle Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche: questo è lo scopo del recente protocollo d'intesa sottoscritto tra il Centro di Coordinamento RAEE e l'Unione italiana delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura (Unioncamere). I firmatari si sono impegnati ad avviare attività di sostegno alle imprese della filiera delle AEE, di analisi ed elaborazione dati in materia di AEE e di RAEE, e di formazione degli enti di controllo.

Aggiornato il Modello organizzativo 231/2001

La volontà di operare in un'ottica continuativa di piena trasparenza e di tutelare l'ente stesso, i suoi consorziati e i produttori da essi rappresentati ha portato il CdC RAEE nel corso di quest'anno ad adeguare il proprio Modello di organizzazione gestione e controllo 231/2001 ai nuovi reati introdotti dalla normativa. Adottato dal dicembre 2009, il Modello è stato voluto dal CdC RAEE per dare piena attuazione a tutte le misure di autocontrollo e protezione delle attività del consorzio. Se dall'introduzione dei reati ambientali era derivata un'analisi profonda anche per il ruolo dei soggetti di filiera che ruotano attorno all'attività propria del CdC RAEE, l'ultimo adeguamento riguarda l'inserimento dei reati tributari che ha condotto a un'analisi di tutte le attività proprie del CdC RAEE e alla riconferma delle procedure adottate.