Le attività preliminari a supporto del nuovo Accordo sul trattamento

La sottoscrizione del nuovo Accordo di programma sul trattamento adeguato dei RAEE ha richiesto l'avvio delle attività preliminari per l'entrata in vigore delle nuove qualificazioni, prevista a partire dal prossimo autunno. Le verifiche agli impianti saranno condotte da parte di auditor terzi, appartenenti a enti di certificazione e formati dal CdC RAEE. L'attività di verifica si incentrerà come sempre sul rispetto degli standard di qualità del trattamento dei RAEE in maniera uniforme su tutto il territorio nazionale.


Selezione Enti certificatori
L'individuazione degli enti preposti, effettuata dal CdC RAEE per conto di tutte le parti firmatarie, si concluderà entro questo mese con la firma di convenzioni quadro tra il CdC RAEE e i soggetti certificatori. A settembre sono previste alcune giornate di formazione degli auditor, un'attività fondamentale per avere ispettori in grado di valutare e misurare correttamente la capacità di trattamento degli impianti rispetto ai requisiti previsti dal nuovo Accordo.

Specifiche tecniche
L'Accordo di programma ha richiesto l'aggiornamento delle specifiche tecniche che definiscono nel dettaglio i requisiti di trattamento ulteriori rispetto alla normativa vigente e soprattutto le modalità di verifica. I documenti, redatti da gruppi di lavoro composti da tecnici del CdC RAEE e delle associazioni di categoria degli impianti, rappresentano una evoluzione delle norme CENELEC in vigore, basata sulla lunga esperienza di accreditamento del sistema Italia e sulla realtà impiantistica nazionale.
L'Accordo sul trattamento è strutturato in modo da poter essere agevolmente aggiornato e favorire una rispondenza alle future tecnologie o necessità che dovessero presentarsi. I documenti sono già disponibili sul portale del CdC RAEE per la consultazione ed eventuali osservazioni da parte di tutti gli interessati.

Formazione dedicata
Sempre nel mese di settembre il CdC RAEE ha previsto degli incontri di formazione gratuiti per tutti gli operatori del trattamento, con l'obiettivo di illustrare il nuovo Accordo, i requisiti, e gli adempimenti operativi che ne derivano. La partecipazione a questi incontri rappresenta un'opportunità strategica per poter chiaramente conoscere gli elementi di valutazione e per acquisire consapevolezza sulle novità previste. Al momento la programmazione è in fase di finalizzazione, maggiori informazioni e indicazioni saranno rese note appena definita l'agenda degli incontri.