Le regole di premialità dei centri di raccolta

Le risorse economiche destinate a costituire i premi di efficienza dei centri di raccolta comunali sono legate alle potenzialità concrete di ottimizzazione della raccolta, attraverso una gestione qualitativa dei RAEE.

Le parti firmatarie l'Accordo di Programma hanno individuato l'opportunità di incentivare scelte organizzative e operative per assicurare una elevata efficienza complessiva del sistema, perseguendo le finalità di protezione ambientale nel rispetto della normativa vigente.

Il riconoscimento del premio di efficienza ai Sottoscrittori da parte dei Sistemi Collettivi è pertanto subordinato alla verifica e al rispetto di prerequisiti definiti dall'Accordo di Programma che riguardano due distinti aspetti:

1. Caratteristiche del centro di raccolta
Come previsto dalla normativa vigente, i centri di raccolta devono assicurare la disponibilità al conferimento dei RAEE provenienti da utenze domestiche da parte dei distributori, installatori, centri di assistenza tecnica. In particolare, si richiede che almeno un centro di raccolta per Comune sia aperto a tali conferimenti. Il calendario di apertura per i ritiri da parte dei Sistemi Collettivi deve assicurare almeno sei ore settimanali tra le 6.00 e le 19.00 dal lunedì al venerdì, per almeno due ore consecutive di apertura.

2. Caratteristiche del singolo ritiro
Il peso netto di RAEE ritirati per singolo viaggio presso il centro di raccolta deve essere almeno pari alla soglia di "buona operatività" (1.800 kg per R1, 3.000 kg per R2, 2.000 kg per R3, 1.800 kg per R4, 70/140 kg per R5), salvo il caso dei giri programmati. Le unità di carico devono poter essere raggiungibili e i RAEE, correttamente suddivisi per raggruppamenti, non devono essere danneggiati e cannibalizzati.

Ciascuna missione che soddisfa i requisiti di premialità vedrà riconosciuti i seguenti premi di efficienza, a seconda del raggruppamento:
R1: 55 euro/ton
R2: 115 euro/ton
R3: 55 euro/ton
R4: 115 euro/ton
R5: 300 euro/ton