Fino al 16/2 aperto il Bando per l'adeguamento dei Centri di Raccolta

C’è tempo fino al 16 febbraio per presentare le domande di ammissione al Bando del Centro di Coordinamento RAEE, in collaborazione con Anci, che stanzia oltre 1,5 milioni di euro da investire nell’adeguamento dei Centri di Raccolta dei rifiuti elettrici ed elettronici.

Il bando, emanato nell’ambito del “Fondo 13 euro/tonnellata premiata”, prevede quattro Misure: oltre che per il potenziamento o adeguamento dei Centri di Raccolta, i Comuni possono richiedere un contributo da destinare alla realizzazione di sistemi per la raccolta continuativa dei RAEE domestici sul territorio e per la realizzazione di nuovi Centri.

Quest’ultima Misura è stata introdotta per la prima volta quest’anno ed è riservata unicamente ai soggetti che non hanno un Centro di Raccolta registrato al Centro di Coordinamento RAEE sul territorio comunale, per finanziarne la realizzazione.

Per i centri esistenti il contributo concesso per ciascuna domanda relativa a interventi già ultimati entro il termine massimo di 12 mesi precedenti la pubblicazione del Bando, sarà pari all’85% del costo totale dell’intervento fino a un massimo di 20mila euro. L’importo è elevato a 25mila euro per interventi non ancora ultimati e sale a 75mila euro per i nuovi Centri di Raccolta.

Le domande di ammissione dovranno essere predisposte e trasmesse esclusivamente online entro le ore 17.00 del 16 febbraio 2017, mediante l’apposito “Modello di Domanda” disponibile nell’area riservata ai Sottoscrittori del portale del Centro di Coordinamento RAEE (www.cdcraee.it), allegando tutta la documentazione prevista.